Erdogan posizione Hitler

Tu sei un dhimmi in Sharia Law [ no! noi non siamo idonei a contrastare la nostra criminalità, e siamo assolutamente impreparati contro ISLAM dei Sauditi LEGA ARABA sharia Mecca Kaaba: vagina di argento di nove anni troia: poligamia pedofilia con pene meteorite lunare custodito: bomba demografica: morte a tutti gli infedeli.. è SALMAN che dice tutti i giorni queste cose ai suoi servizi segreti! ]  PARIGI, 26 LUG - Uno dei due assalitori aveva scontato un anno di prigione ed era stato liberato il 22 marzo: è quanto riferiscono fonti giudiziarie citate da I-Télé. Nel 2015 cercò di arruolarsi nella jihad in Siria ma venne bloccato alla frontiera turca. All'uscita di prigione, il 22 marzo, era stato posto in libertà vigilata con il braccialetto elettronico. Poteva uscire di casa ogni giorni dalle 8:30 alle 12:30. "Era stato liberato e posto sotto sorveglianza con il braccialetto elettronico. La procura antiterrorismo aveva fatto appello contro questa decisione". Informazioni che devono ancora trovare l'ufficiale conferma delle autorità francesi. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/rouenassalitore-uscito-di-prigione-223_3bb4f680-0df3-4b19-a20e-d08774cb7add.html


per ANSA MASSONICA NWO REGIME BILDENBERG ] TROVARE QUESTA NOTIZIA? NON È STATO FACILE! [ Tu sei un dhimmi in Sharia Law ] [ Denis Seffin quello che dici è vero, dato che anche Santo Antonio da PADOVA e Santo Francesco d'Assisi cercarono il martirio per le mani dei maomettani, senza riuscirci! ma, se altri cristiani non avessero combattuto? TU OGGI NON STARESTI QUÌ A DIRE CAZZATE! Perché io non credo agli aspiranti martiri cristiani finché loro non sono morti! TUTTA LA LEGA ARABA è un enorme genocidio di Cristiani ecc.. ecc.. a cielo aperto, e tu ti fai il complice di tutto questo orrore!
Alfredo Pescante · sono i martiri nuovi quelli che fecondano il terreno della Chiesa [ You are dhimmi in sharia law  ] Alfredo Pescante [ feconda anche tu la Chiesa ] sono in attesa del tuo martirio al più presto
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/07/26/rouen-sacerdote-uccisoera-sempre-disponibile_ed390184-db84-4e75-ae2e-0a64444f5b05.html
===================
Venerdì scorso l'attacco nel centro commerciale di Monaco, la notte tra domenica e lunedì il kamikaze che si è fatto esplodere davanti ad un locale di Ansabch in Germania, stamattina i fatti nella chiesa di Rouen in Normandia: si allunga la lunga scia di sangue legata agli attacchi terroristici nel cuore dell'Europa.

Ecco una breve scheda degli attacchi negli ultimi anni:

* 11 MARZO 2004 - 191 morti e quasi 2.000 feriti in una serie di attentati con bombe nascoste in bagagli su diversi treni pendolari in tre stazioni di Madrid, fra cui Atocha e dintorni;

* 7 LUGLIO 2005 - 56 morti (fra cui 4 kamikaze) in 4 attentati suicidi sulla metropolitana e su un autobus a Londra. Circa 700 feriti. Il 21 luglio seguono altre quattro esplosioni sulla metropolitana e su un autobus, ma solo detonatori, e non ci sono vittime;

* 19 MARZO 2012 - Un uomo apre il fuoco davanti una scuola ebraica a Tolosa, uccidendo un rabbino e tre studenti. Una settimana prima lo stesso killer aveva compiuto due agguati contro militari a Tolosa e a Montauban: tre morti e un ferito;

* 24 MAGGIO 2014 - Un uomo uccide quattro persone a colpi di kalashnikov al museo ebraico di Bruxelles. Gli inquirenti arrestano un 29enne francese di origini arabe sospettato di essere stato in Siria nel 2013 come volontario nelle file dei jihadisti dell'Isis;

* 7 GENNAIO 2015 - 12 morti nell'attacco compiuto da due terroristi islamici nella sede del giornale satirico Charlie Hebdo, a Parigi. Il 9 gennaio il terrorista Coulibaly prende in ostaggio una decina di persone e ne uccide quattro in un supermercato kosher a Vincennes;

* 14 FEBBRAIO 2015 - Sparatoria in un caffe' di Copenaghen con un morto e tre feriti ad un convegno sulla liberta' d'espressione organizzato dall'artista Lars Vilks, autore di numerose caricature del profeta Maometto nel 2007. Poche ore dopo una seconda sparatoria vicino a una sinagoga: 3 feriti;

* 20 LUGLIO 2015 - Attentato a Suruc, in Turchia, vicino alla frontiera siriana. 34 morti e un centinaio di feriti tra giovani attivisti della causa curda. Attacco attribuito all'Isis;

* 10 OTTOBRE 2015 - 103 uccisi e piu' di 500 feriti per due kamikaze davanti alla stazione centrale di Ankara durante una manifestazione filo-curda. Sotto accusa l'Isis.

* 13 NOVEMBRE 2015 - 130 le vittime di tre attacchi coordinati a Parigi e dintorni. Tre kamikaze si fanno esplodere vicino allo Stade de France, morto un passante; 39 vittime nell'11/o arrondissement, uccise a colpi di kalashnikov sparati contro diversi bar e ristoranti; 90 uccisi da un commando kamikaze nella sala concerti Bataclan.

* 22 MARZO 2016 - 31 morti e circa 300 feriti in una raffica di attentati compiuti a Bruxelles e rivendicati dall'Isis: due all'aeroporto Zaventem e uno alla stazione della metro di Maalbeek.

* 14 LUGLIO 2016: decine di morti (almeno 74 secondo un primo bilancio), circa 130 feriti di cui una quarantina gravissimi a Nizza per l'attacco di un pesante camion che ha falciato la folla per 2 km sul lungomare della Promenade del Anglais, poi ucciso dalla polizia.

* 18 LUGLIO 2016: un giovane profugo di nazionalita' afghana o pachistana attacca i passeggeri di un treno in Baviera a colpi di accetta e coltello. Il bilancio e' di cinque feriti, di cui quattro in modo grave. Il ragazzo, che era stato affidato ad una famiglia, fugge ma viene ucciso dalla polizia.

* 22 LUGLIO 2016: un 18 enne ossessionato dalle stragi entra nel centro commerciale Olympia di Monaco e spara all'impazzata, uccidendo 9 ragazzi prima di puntarsi la pistola alle tempio e suicidarsi * 24 LUGLIO 2016: poco prima della mezzanotte un rifugiato siriano di 27 anni che aveva giurato fedeltà all'Isis prova a fare esplodere un ordigno artigianale ad un concerto cui assistevano 2.500 persone. Poteva essere una strage, evitata solo dal fatto che il suo zainetto imbottito di esplosivo salata in aria all'ingresso, uccidendo solo l'attentatore.

*26 LUGLIO 2016: in una piccola chiesa di Rouen in Normandia, due assalitori fanno irruzione durante la messa del mattino, prendono ostaggi e sgozzano il sacerdote 85enne mentre un altro fedele in gravissime condizioni rischia la vita. I due aggressori vengono poi uccisi.
You are dhimmi in sharia law ...
Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana, che Ella è una BRAVA persona? Questo si vede a vista! Ma se lo Stato deve andare da Rothschild SpA a comprare il suo denaro ad interesse? poi, crolla la sovranità reale. ed il concetto stesso di SOVRANITÀ, ed Ella passera come traditore del popolo italiano, E TUTTI I DIRIGENTI PER SUOI COMPLICI! Ora, Ella ha accolto i più pericolosi criminali della Storia del GENERE umano: LA TRILATERALE, e li ha lodati pure! .. Perché lo ha fatto? Tutto va inesorabilmente verso il peggio per colpa loro.. Certo i ricchi stanno bene, ma, chi è costretto a fare un mutuo: rimane stritolato dalla recessione! Che se poi, non è lo Stato che presta, poi, il cittadino è schiavo di qualcosa di invisibile e di demoniaco per lui!

Nat Kedvez · Cluj-Napoca ] [ ma non è ora che chiudiamo sta cazzo di Schenghen? Svegliaaaaaaa gli USA e l' ISIS stanno destabilizzando l' Europa
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/07/26/rouen-si-allunga-scia-di-sangue-attentati-a-europa_34929064-4b97-481f-8310-e4f99923eb7e.html

============
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR ] il parroco é stato 'sgozzato' [ lo STATO adesso ci deve armare per legge, i cittadini devono essere armati, lo Stato deve distribuire le armi nei luoghi pubblici, a guardie di quartiere! Francia: presa ostaggi chiesa, morto prete Vicino a Rouen. il parroco é stato 'sgozzato' http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/franciapresa-ostaggi-chiesamorto-prete_ec8d10f9-5839-4372-bd30-ff6012216a4a.html

=====
You are dhimmi in sharia law ] [ Michelle Obama ha fatto la sua campagna elettorale con stile! Mentre CIA NATO: i Boia usurai farisei del signoraggio bancario e tutto il NWO di Lucifero, net work satellite TV: hollywood, wall street, il Grande Fratello Satana, ecc.. tutti sono contro TRUMP, che è l'unico uomo che può impedire la guerra mondiale, e contrastare il delitto della finanza di avere lottizzato e ricattato la politica.. tutti nel regime Bildenberg i massoni satanisti a sodoma hanno un atteggiamento: denigratorio e calunniatorio, mediatico e grafico a dir poco vergognoso contro TRUMP .. che è proprio questo atteggiamento che farà vincere TruMP
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/07/26/silenzio-di-trump-su-discorso-michelle_3575f6b6-a7f4-4cbb-8c8b-f6f7849dcb7f.html

======

Pietro Cesare ] [ Non credo che la vita del principe d'Inghilterra sarà semplice e senza difficoltà anzi. Dovrà prendere decisioni importantissime, responsabilità e tante di quelle critiche che questa sarà una barzelletta. Sicuramente avrà una vita più facile il figlio della dirigente che ha parlato. Figli di dirigenti ben pagati ma non così noti come l'erede al trono d'Inghilterra avranno sicuramente una vita facile e migliore di quella dei figli dei profughi Siriani e per me anche di appartenenti alla famiglia reale d'Inghilterra. Perchè questa dirigente fa un paragone con l'erede al trono e non con il proprio figlio. Ognuno pensi ai c.... propri e faccia il paragone con se stesso invece che con gli altri,

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR ] complimenti Pietro Cesare il tuo commento è di gran lunga il migliore di tutti! [ 'Ha offeso il principe George' Manager del British Council sotto accusa: 'Ricco e privilegiato' ] E DOVE È SCRITTO CHE ESSERE RICCO E PRIVILEGIATO SIA UN PRIVILEGIO? Nel caso di qualsiasi casa REALE è una tremenda responsabilità, tu devi essere come un faro di moralità nobiltà lealtà, perché tutti i sudditi possano ammirare ed emulare le tue virtù
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/ha-offeso-il-principe-george_8a37ff41-84db-4d5f-a9ba-9bc20faa3232.html

=================
ecco come ISLAM si preserva e si implementa.. è tutto scritto nel CORANO! .. perché ISLAM ufficiale? è una eresia!  [ Somalia: nuovo attacco Shabaab, 13 morti. Duplice attentato con autobomba contro forze sicurezza e dell'Ua ] bastardi HANNO SPUTATO CONTRO GESÙ CRISTO, ed ara si devono sposare con MAOMETTO! Matteo Salvini Depressi pure questi? Islamici moderati pure questi? Che dicono Renzi, Merkel e Boldrini? #stopislam. [ Dany ] Fintanto che non ammettiamo che l'Islam non é una religione di pace che rispetta gli altri continueremo ad essere degli agnellini sbranati da questi lupi. Ora ovviamente i sinistroidi ci racconteranno che anche questi erano depressi come quelli che hanno agito a Nizza ed a Monaco di Baviera, allora con qualche pillola di prozac avremmo risolto il problema del terrorismo secondo le loro tesi. [ Maurizio C. ] altri Erdogan con problemi psichici.... poveretti vanno curati http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2016/07/26/somalia-nuovo-attacco-shabaab-13-morti_f9fec269-9dbb-4d16-b535-cd6d3e21f9cd.html


 +PERSECUTED CHURCH scusa se ti ho arronzato, Amico Church, mi spronavano ad abbandonare il computer, COMUNQUE MI FAI FARE CERTE GRATTATE DI PALLE....... ANSWER ] mi dispiace di averti deluso e di non essere riuscito ad essere per te una persona interessante.. PERDONAMI!

==============

Crusades. "To this you were called, because Christ suffered for you, leaving you an example, that you should follow in His steps."
(1 Peter 2:21) Towering over that display area was a huge crucifix. The museum guides would explain it this way: “Christians love to suffer. Ever since their leader, Jesus Christ was crucified on a cross like this, they have had a persecution complex!”
While we are definitely not called upon to have a persecution complex, we as Christians are repeatedly reminded in scripture that our lot is indeed to follow in the footsteps of our Lord and Master.
When Jesus gave His last major teaching session to his disciples, he included a serious prediction about the reactions of the world. In what we now call the Upper Room Discourse (John 15-17), Jesus told his closest followers—probably as they were walking along (see John 14:31b)—that they were to remain [abide] in Him as a branch in the vineyard is connected to the main stalk.
He then reiterated his command that they were to love each other as He had loved them and was willing to lay down His life for them—the highest form of love. Little did they understand that prediction. Yet it would be fulfilled the very next day.
Then he contrasts that love of the brethren with the reaction of hatred from the world: “If the world hates you, keep in mind that it hated me first…for they do not know the one who sent me” (John 15: 18-21). A little further down in the discourse, He says, “…in fact, a time is coming when anyone who kills you will think he is offering a service to God” (John 16:2b).
Jesus was indicating that as He suffered, so would His disciples. Every human being endures some suffering in his lifetime. It may be the physical suffering of sickness or injury. It may be the inner suffering caused by the death of a loved one, rejection by friends, or simply loneliness. Whatever the cause may be, we all seek to avoid it as much as possible. The scriptures make it very plain that Christians are subject to all the causes of suffering common to men, plus the added persecution that comes with taking a clear stand for Christ.
RESPONSE:
Today I will walk in the suffering footsteps of Jesus, my Lord and Saviour; no complaints.
PRAYER:
Lord, give me grace to accept the responses of the world as Jesus did. As I abide in You, may I also show Your love to everyone.

======================

my ISRAEL ] [ ANCHE da https://unitedwithisrael.org/ sono stato di fatto cacciato, perché mi facevano la censura su circa 60% dei miei commenti, poi, ho tolto la iscrizione, ma loro continuano a scrivermi ancora: ugualmente

my ISRAEL ] mi hanno cacciato fuori nuovamente da sputnik
==================
Quando la guerra diventa una questione social ] [ img headerIl 30 giugno scorso un terrorista palestinese si è introdotto nella casa della famiglia Ariel, nell'insediamento di Kiryat Arba, in Cisgiordania. È entrato nella camera da letto di una delle figlie degli Ariel, Hallel, di soli 13 anni, e l'ha accoltellata a morte. Prima di compiere questo efferato crimine, il terrorista, proveniente dal villaggio di Bani Na’im (8 chilometri da Hebron), ha scritto su Facebook di pianificare di “suicidarsi o essere ucciso compiendo un attentato” perché era suo diritto farlo. Si tratta di uno dei tanti casi di attentatori palestinesi che negli scorsi mesi hanno usato i social network come macabro testamento per poi compiere attacchi terroristici contro civili o soldati israeliani. Hallel è stata la trentacinquesima vittima israeliana di questa ondata di violenza iniziata nell'ottobre scorso che ha visto molti attacchi dei cosiddetti “lupi solitari”: terroristi più o meno improvvisati, non direttamente legati a organizzazioni terroristiche, sui cui profili social spesso capeggiavano post in cui piangevano parenti uccisi mentre aggredivano israeliani e post o simili che invocavano il martirio. Da qui l'accusa mossa in particolare a Facebook da alcuni membri del governo israeliano, secondo cui il social network non fa abbastanza per bloccare i profili di chi sulla sua piattaforma istiga all'odio e a compiere attacchi terroristici. Il ministro della pubblica sicurezza Gilad Erdan ha dichiarato che Facebook e il suo fondatore, Mark Zuckerberg, dovrebbero prendersi la responsabilità dei contenuti che appaiono sul social network e lavorare con le autorità israeliane per frenare la violenza e rintracciare le persone che istigano all'uccisione di innocenti.

==================

Il luciferiano Alinsky: il mentore di Obama e di Hillary Clinton. 21/07/2016 Barack Obama ha iniziato la sua carriera politica come “organizzatore di comunità” a Chicago. Dopo di che, la sua ascesa politica è stata vertiginosa – prima, legislatore dello Stato dell’ Illinois poi al Senato degli Stati Uniti, e poi alla Casa Bianca. Saul Alinsky (1909-1972), ideologo del radical– comunismo, figlio di immigrati ebrei russi, lavorò a lungo a fianco dei comunisti prodigandosi come fund–raiser  per le Brigate Internazionali durante la Guerra di Spagna (1936-1939); ha scritto il libro–manuale sulla organizzazione della comunità, Regole per i radicali  Rules for Radicals: A Pragmatic Primer for Realistic Radicals (1971) e, come tale, è il guru di tutti gli “organizzatori di comunità” – un termine innocuo per  camuffare ciò che i marxisti definivano “agitprop” o “agitatori-propagandisti”. Alinsky diventò uno dei guru più influenti del Sessantotto, un profeta di quella “controcultura” da cui sono venuti tutti i dirigenti del Partito Democratico e i leader dei movimenti di sinistra. Alinsky non fu il primo a rendersi conto che le rivoluzioni marxiste di successo dipendono dalla bravura organizzativa, ma è stato il primo a scrivere un  manuale organizzativo per aspiranti rivoluzionari marxisti negli Stati Uniti. Le idee di Alinsky sono state utilizzate dalla sinistra nei centri urbani e nei campus universitari. Alinsky divenne così influente che molti giornalisti hanno scritto che “la democrazia americana è stata alterata dalle idee di Alinsky”.  ALTERATA E’ PROPRIO IL TERMINE PIU’ APPROPRIATO, dato che Alinsky dedicò il suo famoso libro “Regole per i radicali” a LUCIFERO:  i satanisti americani lo considerano UN MODELLO PER I SATANISTI, legati alla sinistra politica..ma questo aspetto inquietante e fondamentale per Alinsky, che vedeva in Lucifero “il primo vero radical–comunista della storia”, lo esamineremo in dettaglio più avanti.
Il biografo di Alinsky   Sanford Horwitt sostiene che non solo Obama ha seguito gli insegnamenti di Alinsky come organizzatore di comunità, quando era  a Chicago, ma che tutta la campagna presidenziale del 2008 di Obama è stata influenzata dal sistema di  Alinsky. Infatti lo slogan della campagna politica di Obama “CHANGE”, Cambiamento, è il leit–motiv del libro di Alinsky, Rules for Radicals…
http://www.complottisti.com/luciferiano-alinsky-mentore-obama-hillary-clinton/#
Hillary Clinton da giovane e la sua tesi di laurea su AlinskyLa Tesi di laurea di Hillary Clinton al Wellesley College era su Alinsky, nel 1968, dal titolo “C’è solo la lotta: un’analisi del modello di Alinsky “. Hillary Clinton si considera una VERA DISCEPOLA DI ALINSKY, con cui lei stessa ha intrattenuto rapporti epistolari per molti anni. L’ 8 novembre 2016, la Clinton cercherà di diventare il 45esimo presidente federale degli USA. Senatrice del Partito Democratico dal 2001 al 2009, Segretario di Stato dal 2009 al 2013, è una donna ricca e potente, grande  testimonial di ABORTO E IDEOLOGIA LGBT. Nel 1965, quando entrò al Wellesley College, la Clinton ebbe come compagna di camera la giovane e dichiarata lesbica Eleanor Dean Acheson (benchè poi si sposò con un giudice federale): è lei ad aprire ad Hillary le porte della politica nel Partito Democratico, infatti Eleanor è la nipote del noto DEAN ACHESON, il Segretario di Stato del presidente Truman, entrambi esponenti di spicco dell’universo liberal e “mondialista”. Ancora oggi, Hillary Clinton è responsabile della raccolta di fondi governativi della National Gay and Lesbians Task Force (NGLTF) ed è un’attiva lobbista della NGLTF al Congresso. COME CREARE UNO STATO SOCIALISTA (scritto da Saul Alinsky, in Rules for Radicals):
 Il benessere dello Stato deve avere più importanza dell’individuo.
1)Lo Stato deve dare direttive sulla sanità, deve avere il pieno controllo sulla salute delle persone, così si controlla meglio il popolo. 2)Lo Stato deve controllare ogni aspetto della vita dei singoli: cibo, vestiario, controllo nascite,  disponibilità economiche, etc… 3)Aumentare il livello di povertà, aumentare angosce ed insicurezze: la gente povera si controlla più facilmente e si accontenterà di ciò che gli dà lo Stato  4)Aumentare i debiti ad un livello insostenibile, con l’aumento continuo di tasse   5)ELIMINARE DIO E LA RELIGIONE DALLE SCUOLE  E DAL GOVERNO, imporre l’ateismo  6)Aumentare sempre di più il dislivello tra poveri e ricchi, così i poveri saranno sempre più sdegnati,  si solleverà il livello di violenza  e lo Stato avrà il consenso delle masse 7)Imporre l’Educazione di Stato “per il benessere comune”: lo Stato deve controllare cosa i giovani leggono a scuola e gli insegnanti devono adeguarsi alle direttive di Stato 8) Eliminare il possesso di armi ad uso privato: il popolo non deve essere in grado di difendersi da solo, ma sempre sottomesso allo Stato. 
Considerato tutto questo, dovrebbe farci riflettere sapere che Alinsky era un grande ammiratore di Lucifero – l’angelo ribelle così pieno di orgoglio che si credeva di essere “come Dio” – di cui Gesù  ha detto “Io vedevo satana cadere dal cielo come la folgore” (Luca 10, 18), e così Lucifero cadde per sua volontà e perse per sempre la sua bellezza ed il suo posto nel Cielo.
Diane Vera, leader satanista teista di New York
I satanisti teisti sono quelli che adorano Satana come “dio”; i satanisti razionalisti si dichiarano atei, ma evocano gli stessi demoni con gli stessi rituali; il confine tra queste due divisioni del satanismo spesso è solo formale, come è labile il confine tra satanisti “radical comunisti”(secondo il modello luciferiano di Alinsky) e satanisti neonazisti: l’ideologia di base è sempre il totalitarismo anticristiano, la dittatura del relativismo, mascherata da “libertarismo”.I  SATANISTI  CONSIDERANO SAUL D. ALINSKY UN MODELLO PER I SATANISTI DI “SINISTRA”: lo ha scritto nel 2005  Diane Vera (leader satanista teista di New York). La satanista Diane Vera scrive: “Alinsky è un modello eccellente per i satanisti politici di sinistra, sia teisti sia razionalisti. Ha sposato un sacco di valori che sono familiari ai satanisti di oggi, come la sua enfasi sul potere e l’interesse personale”. Il noto libro Regole per i radicali  Rules for Radicals: A Pragmatic Primer for Realistic Radicals (1971) di Saul D. Alinksy, è dedicato a Lucifero:
“Per non dimenticare almeno un riconoscimento, una pacca sulla spalla per il primo radicale della storia, il primo di tutti i nostri miti e leggende (e chi può conoscere il confine tra mito e storia e se è nato prima l’uno o l’altra), il primo vero radicale  noto all’uomo che si ribellò contro il sistema e lo ha fatto in modo così efficace che è riuscito ad instaurare un regno tutto suo – Lucifero”.E, in un’intervista a Playboy del 1972  Saul D. Alinsky , ha detto:
Alinsky: “A volte mi sembra che la domanda che la gente dovrebbe farsi non è “C’è vita dopo la morte?” ma “C’è vita dopo la nascita?”. Non so se ci sia qualcosa dopo questa vita oppure no. Non ho visto le prove in un modo o nell’altro e non credo che qualcuno le abbia. Ma so che l’ossessione dell’uomo verso la questione dell’aldilà viene dal suo ostinato rifiuto di confrontarsi con la propria mortalità. Diciamo che se c’è un aldilà, io senza riserve scelgo di andare all’inferno.”
Alinsky  sembrava essersi allontanato dalla ortodossia della sua origine ebraica. Infatti si è dichiarato agnostico. Per esempio, nel suo testo Regole per radicali , quando loda Mosè come un “buon organizzatore”, Alinsky  ha parlato in modo molto irriverente verso “l’egoismo del Dio biblico” (pp. 89-91). Nella sua intervista del 1972 a Playboy , Alinsky ha detto: “Nessuno possiede la verità, e il dogma, qualunque forma assuma, è il nemico ultimo della libertà umana. Ora, questo non significa che io sono senza timone; la mia unica verità fissa è la convinzione che se le persone hanno la possibilità di agire liberamente e il potere di controllare il proprio destino (il “Fa ciò che vuoi, sia la tua unica legge”, il dogma dei satanisti coniato dal mago nero Aleister Crowley, ndr), riusciranno generalmente a raggiungere le giuste decisioni. L‘unica alternativa a questa convinzione è la regola creata da un’Elite, che si tratti di una burocrazia comunista o la nostra attuale struttura aziendale”.                   
Saul Alinsky morì pochi mesi dopo l’intervista, il 12 giugno del 1972, e senza dubbio avrà ottenuto il suo desiderio, riguardo al suo posto nell’aldilà…
https://noalsatanismo.wordpress.com/2016/07/19/il-luciferiano-alinsky-il-mentore-di-obama-e-di-hillary-clinton/

========================

24-07-2016 Firme, dossier e mozioni contro il gender a scuola di Luca Paci, Massimo Gandolfini, presidente del Comitato Difendiamo i nostri figli
Un’attesa carica di preoccupazione accompagna il lavoro della Commissione di esperti pedagogisti delegata dal ministero dell’Istruzione a stilare le linee guida del comma 16 della legge sulla “Buona Scuola”, che introducono l’educazione alla parità tra i sessi e la lotta alla violenza di genere in tutti gli istituti di ogni ordine e grado.
Il testo, in realtà, è stato anticipato quasi interamente da alcune indiscrezioni di stampa e anche dalla Nuova Bq che ha messo a fuoco una retorica di fondo e una serie di vere e proprie esortazioni tutte tese a decostruire ogni forma di identità sessuata. Maschile e femminile sono presentati nel contesto di una continua contrapposizione condizionata da “pregiudizi spacciati come naturali”. La colpevolizzazione del maschio e di ogni dinamica della società naturale ovviamente fanno da fil rouge di tutto il documento.
Insomma, il blitz preparato in gran segreto nelle stanze del Miur viene svelato i primi di luglio. I dirigenti di viale Trastevere accusano il colpo e rinviano a data da destinarsi la consegna delle linee guida ai delegati del Fongas (Forum Nazionale delle Associazioni dei Genitori della Scuola) che nel frattempo erano già stati convocati a Roma per un incontro che si è risolto con un nulla di fatto.
La politica italiana non è nuova alle sortite ferragostane; spesso i provvedimenti più controversi vengono fatti passare quando si abbassano le serrande anche degli oppositori più ostinati. Il ministro Giannini non ha fatto pero i conti con il Comitato Difendiamo i Nostri Figli (Cdnf), che, proprio sulla questione del gender nelle scuole, lo scorso giugno riuscì a portate un milione di persone a piazza San Giovanni a Roma.
Sulla base di questa situazione di incertezza, la squadra guidata da Massimo Gandolfini ha annunciato uno stato di massima allerta anche per il mese di agosto. Nel frattempo la pressione affinché siano resi pubblici i risultati della commissione degli esperti non è mai calata. Lo scorso 25 giugno 300 famiglie romane della rete del Family Day hanno manifestato davanti al Miur e non passa settimana senza che Gandolfini non diffonda comunicati che chiedono un immediato incontro con i vertici del ministero.
Il Cdnf ha inoltre già raccolto oltre 50mila firme in sostegno della petizione per la libertà educativa, il consenso informato preventivo e la possibilità di esonero da progetti didattici e percorsi educativi non condivisi, che saranno consegnate al Ministero a fine luglio. Per l’occasione sarà inoltre trasmesso un dossier che certifica i casi di abuso didattico educativo che già si sono verificati in numerose scuole del nostro paese e il manifesto educativo redatto dal Comitato e sottoscritto da oltre 30 associazioni che condividono le queste istanze.
Tanto per non farsi mancare nulla, Gandolfini e soci stanno anche promuovendo presso ogni consiglio comunale d’Italia un ordine del giorno che impegnerà l’amministrazione a rispettare la libertà educativa delle famiglie a non trasmettere in nessun modo “ideologie gender” nelle scuole di pertinenza comunale. Le amministrazioni locali sono, infatt,i la prima frontiera dell’impegno contro la propaganda ideologica sui minori e le contestazioni del Family Day spesso riescono a condizionare le agende dei sindaci e della maggioranze che li sostengono, come dimostra la recente decisione della nuova giunta comunale di Trieste, del sindaco Di Piazza, che ha deciso di sospendere l’adesione del comune giuliano al “Gioco del rispetto”, scegliendo di non rifinanziare un’attività che aveva suscitato le proteste di numerose famiglie e il coinvolgimento del Comitato Difendiamo i Nostri Figli. Il fuoco di fila sembra però arrivare da una sola trincea. Tutte le associazioni sedute al tavolo del ministero e riunite sotto il Fongas restano in silenziosa attesa delle linee guida. A questo punto viene ovviamente da chiedersi che tipo di rappresentanza questi soggetti stanno offrendo alle centinaia di migliaia di famiglie che hanno animato i due ultimi Family Day. Siamo sicuri che gli interlocutori del ministero dell’Istruzione siano i soggetti più capaci e più disposti a lottare (e rischiare di perdere sostegni e appoggi) per dar voce alle preoccupazioni delle famiglie italiane?
Dal canto suo Massimo Gandolfini ha espresso rinnovata fiducia nell’azione del Fongas. Eppure, secondo alcune indiscrezioni pare che in una recente riunione tenutasi presso il Forum delle famiglie sia emersa una linea di sostanziale accondiscendenza con il Miur e con il documento in preparazione. Sempre secondo le voci raccolte, il Forum eviterebbe persino di sostenere la semplice richiesta del consenso informato sui corsi extracurriculari, al fine di evitare di creare un clima di sfiducia tra scuola e famiglie.
Se queste indiscrezioni fossero confermate dai fatti, lo stesso Forum dovrà allora spiegare i veri obiettivi della campagna che ha appena lanciato e che si intitola “Immischiati a scuola”; iniziativa voluta dai vertici del Forum e che esorta tutte le famiglie ad impegnarsi nelle scuole guardano verso di esse «come luogo di corresponsabilità educativa». Insieme ad Age, Agesc e Faes il Forum vuole creare «una rete di genitori  che vogliono mettersi in gioco». Ottimo verrebbe da dire, ma i giochi, quelli grossi, si stanno decidendo adesso nelle stanze Miur e mai quando in questi giorni servirebbe un fronte comune di tutte le realtà pro-family italiane.
Su questo fronte, però, la strategia del Forum delle Associazioni Familiari sembra essere al quanto macchiavellica, si legge infatti ancora sulle pagine del sito che presentano “Immischiati”: «Se i nostri genitori, debitamente formati e messi in rete, risolveranno il problema della finestra rotta o del tetto con l'amianto, automaticamente avranno la fiducia degli altri papà e mamme sulla scelta dei vari progetti extracurricolari». Insomma il Forum vuole certamente riportate «la famiglia al centro del percorso educativo», ma con una operazione di lungo termine e di ampio respiro che guarda anche agli aspetti utilitaristici come la mancanza delle risme di carta o la presenza di aule sporche.
Tutto vero, tutto giusto, per carità; ma l’approvazione delle linee guida che promuovono «una differenza sessuale vissuta secondo in uno spettro ampio di inclinazioni, affinità, scelte» è in programma prima di settembre. Magari sarebbe il caso di evitare che i genitori si immischino anche con questa roba. http://www.lanuovabq.it/mobile/articoli-firme-dossiere-mozioni-controil-gender-a-scuola-16856.htm#.V5Z8Se39maq

===================

Abbiamo chiesto a un gruppo di donne – sposate dai 7 ai 35 anni – di condividere le vere e profonde verità sul sesso che spesso non riusciamo a sentire:

Il sesso è il momento più intimo che io e mio marito possiamo avere come coppia sposata. Ci riunisce dopo un litigio terribile. È il divertimento che proviamo nel cercare di scoprire cosa piace all’altro. È una grande fonte di alleviamento dello stress ed è divertente chiudere fuori i bambini e sgattaiolare via per stare insieme nel bel mezzo del caos della nostra vita.

È il massimo della vulnerabilità e del donare tutto se stesso. È un rapporto che posso conoscere e che ho solo con mio marito. Nessun’altra persona condivide quello scambio con lui. Altre ragazze possono pensare che sia carino, o lodare le sue abilità chitarristiche, ma io sono l’unica a condividere tutta me stessa con lui, e lui condivide tutto se stesso solo con me.

Al corso prematrimoniale ci è stato detto che il sesso è l’“olio nella lampada” del matrimonio. Quasi 30 anni dopo sono d’accordo. Quando inizio a sentirmi irritata da mio marito e ci sono piccole cose che mi infastidiscono o mi sento distante da lui penso “Quando è stata l’ultima volta che abbiamo avuto un po’ di intimità? Dobbiamo aggiungere ‘olio’ alla lampada del nostro matrimonio”. In genere facciamo sesso almeno una volta a settimana, e penso che siamo una delle coppie sposate più felici che io conosca.

Sapere che stiamo partecipando alla vita sacramentale rende l’atto del sesso non solo fisico, ma profondamente unitivo e spirituale.

Il sesso prematrimoniale manca, nella sua natura, di libertà. Provoca molta ansia per una possibile gravidanza e per questioni di impegno, e promuove l’insicurezza. Può anche renderci ciechi su quanto sia realmente positivo o negativo il nostro rapporto. Ci incolla all’altra persona e ci fa sentire obbligati a stare insieme anche se ci sono delle grandi bandiere rosse all’orizzonte.

Il sesso tra persone sposate, amorevole e monogamo è sicuro. Non solo perché i partner sessuali non sono a rischio di malattie sessualmente trasmissibili o violenza sessuale, ma perché nel legame che condividiamo con il coniuge nel sacramento del matrimonio c’è la libertà nella fiducia e nell’esclusività. È sicuro esplorare, giocare, cercare piacere dall’altra persona e dargliene.

Il sesso all’interno del matrimonio è libertà!

La notte delle nostre nozze ricordo di aver pensato: “Sono libera”. Sono tua e tu sei mio. Non ero preoccupata di quello che avrebbe pensato di me. Eravamo innamorati e stavamo iniziando un viaggio insieme. Siamo stati davvero capaci di donarci completamente senza paura o mancanza di impegno totale.

Il sesso prematrimoniale è come mettere un piede nell’acqua. Il sesso dopo il matrimonio è saltarci dentro!

Se non avete dormito insieme prima della vostra prima notte di nozze, non funzionerà tutto subito. Non farete immediatamente del sesso fantastico. Potrebbe essere bello, ma lasciate lo spazio per adattarvi l’uno all’altro a livello sessuale.

Il sesso fantastico immediato non è la ricompensa per essere rimaste vergini o “brave” ragazze!

Vale la pena di aspettare il sesso dopo il matrimonio. L’ho imparato nel contesto di un rapporto impegnato, amorevole e pieno di sostegno. Era così diverso dagli incontri affrettati e solo fisici che avevo sperimentato in precedenza che è difficilissimo paragonarli.

Il sesso è molto più di un semplice atto fisico. Il matrimonio offre una cornice che inserisce il sesso nel contesto dell’impegno in un modo che nessun altro rapporto può offrire.

C’è una splendida diversità di esperienze sessuali all’interno del matrimonio. Non dobbiamo conformarci a uno standard o allo standard di qualcuno. Man mano che andiamo avanti con l’età, ci troviamo impegnati in modi nuovi e più profondi.

Anche dopo tutti questi anni insieme, ci conosciamo meglio a vicenda in questo modo intimo.

Mi piace il fatto che il sesso sia una cosa che condividiamo solo con il coniuge. È esclusivo, intimo, privato. Mio marito ed io abbiamo amici e colleghi dell’altro sesso che ci piacciono e rispettiamo, ma il sesso è solo tra noi due.
Avendo avuto rapporti in cui la castità era una dura lotta, guardo indietro vedo che il rapporto era diventato concentrato sull’aspetto fisico. Quanto ci spingevamo in là a livello fisico diventava una sorta di barometro – spesso l’unico – del mio interesse nei confronti di una persona, piuttosto che la nostra intimità emotiva, il tempo e l’attenzione.

La mia storia sessuale è venuta fuori da un profondo bisogno di attenzione maschile e di affermazione. Ero piuttosto promiscua, e raramente ho sviluppato buoni rapporti che non includessero il sesso. Quando ho incontrato mio marito, ho imparato che era possibile avere un rapporto basato su ben più del sesso.

Il sesso crea un legame tra due persone. Se una coppia che esce insieme ha questo tipo di intimità, la rottura può essere estremamente dolorosa, e il dolore può durare a lungo. Un partner potrebbe prendere il sesso più seriamente dell’altro.

Il sesso rende più difficile abbandonare delle relazioni quando è necessario farlo.

Il sesso dopo molti anni di matrimonio può perdere il suo “lustro”, perché parte del divertimento del sesso deriva dalla novità e dal desiderio fisico. Anni e anni insieme hanno ridefinito per noi le versioni della cultura pop di novità e passione trasformandole in qualcosa di più profondo. Una vita insieme include queste cose, ma anche molte altre (come problemi economici, malattia, questioni relative ai figli) che possono togliere divertimento al sesso per settimane (o anche mesi).

La cosa più difficile del sesso nel matrimonio sono le aspettative su quanto spesso si farà sesso. Alla fine della giornata, dopo aver accudito un bebè e con i bambini che hanno bisogno di me tutto il giorno, spesso vorrei solo andare a dormire. Sono sempre felice quando mi prendo del tempo per avere dell’intimità con mio marito anche se all’inizio non mi andrebbe.

Il matrimonio – sesso incluso – è donarsi a livello di sacrificio. Sacrificio! È una parola che oggi non usiamo molto. Anche lui deve sacrificarsi in certi periodi del mese, quando pratichiamo la pianificazione familiare naturale, o in altri periodi in cui ci dobbiamo astenere. Il sesso matrimoniale richiede molta pazienza e sacrificio, e mettere continuamente al primo posto l’altro.



La parola all’esperto

Le donne con cui abbiamo parlato hanno le idee chiare. In un’intervista, il dottor Les Parrott, docente e co-fondatore del Center for Relationship Development presso la Seattle Pacific University e co-ideatore dello strumento per la consulenza prematrimoniale SYMBIS, ha offerto un punto di vista simile.

Il sesso può dirottare il “normale progresso dell’intimità”. Secondo Parrott, il sesso prematrimoniale può “giocare con la nostra mente”, resettando la vera chimica. Questo ci fa credere a cosa che potrebbero non essere vere, come che il fidanzato attuale sia “quello giusto”.

Il sesso nei rapporti sbagliati può “ferire lo spirito”, osserva Parrott. Sentiamo la vulnerabilità – e il senso di colpa – quando sperimentiamo “questo atto che ci unisce per la vita senza l’intento di unire due vite”.

Il sesso non rovina una vita, o un’anima, o un matrimonio futuro. Parrott ricorda a chi si sente in colpa che non c’è bisogno di farlo. Le coppie che hanno fatto sesso ma vogliono esplorare la castità fino al matrimonio possono “andare avanti” e “tornare vergini nello spirito”.
http://it.aleteia.org/2016/07/20/23-confessioni-sesso-matrimonio-single/3/

===================

Chissa se ERDOGAN si può chiedere se il GOLPE è stato anche sua.. perché se lui non se lo chiede? POI ARRIVERÀ A ROMA! Turchia: mandato arresto 42 giornalisti Tra loro anche la veterana Nazli Ilicak ] Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR [ chissà se Erdogan si è chiesto: "forse il golpe è stata colpa mia?" Oltre cento cacciati da Turkish Airlines, Dopo il golpe, altri 198 allontanati da Turk Telekom

=============================

THE WAY OF THE CROSS. Members of the persecuted church around the world have long understood the true significance of the cross of Christ. Pastor Allen Yuan in China, who spent almost twenty-two years in prison for his faith away from his large family, often talks about his sufferings over those years. But he invariably concludes with the statement, “They are nothing compared with the Cross!”
The best known and loved pastor in China was Watchman Nee who was martyred in the early 1970’s. One of his elderly co-workers said recently, “If we call ourselves Christians— people following Christ—we should know what road we are taking. Christ went the way of the Cross. We should be prepared to do likewise.”
A Canadian Christian aid worker was overwhelmed at the enormous need among the believers of southern Sudan. He recalls some children in a village wearing nothing but hand carved bone crosses fashioned in necklaces around their necks. He pointed to the cross on one emaciated child and questioned her with hand motions. She smiled broadly, took off the necklace and handed it to him.
His thoughtful analysis is this: “That little act symbolises the state of the suffering church in Sudan. With absolutely nothing in the way of material possessions, they still have the cross of Jesus Christ. They are prepared to share its hope - even though it means death.”
Indian missionary and martyr, Sadhu Sundar Singh, wrote in his diary, “It is easy to die for Christ. It is hard to live for him. Dying takes only an hour or two but to live for Christ means to die daily [to self].”
A thirty-two-year-old pastor works in upper Egypt, an area of intense persecution for Christians. He runs a day care centre, a medical clinic, a literacy training program as well as caring for the families of those in prison. He has been beaten twice by Muslim extremists and threatened daily with death. He knows they are trying to kill him...but he continues to daily bear his cross.
A leading pastor in Egypt shared about a parishioner who tearfully came for counselling. Young people she had trained at her work were recently promoted to be her supervisors. She was passed over solely because she was a Christian. The pastor concluded, “That’s the cross we must bear here in Egypt!” The essence of these examples is that instead of exercising and asserting my will, I learn to co-operate with God’s wishes and comply with His will.
 RESPONSE:
Today I will walk the way of the cross with Jesus and comply with His will.
PRAYER:
Pray for believers under severe persecution who today will take up their cross to follow Jesus.
==============

La Nba punisce lo Stato del North Carolina. Niente “All Star Game 2017” a Charlotte
Silver ha spiegato così le ragioni della scelta di spostare l’organizzazione dell’evento da Charlotte ad un’altra città più “inclusiva”:
“Fin dall’approvazione da parte del North Carolina della legge HB2 si è resa palese la necessità di tutele legali per la comunità LGBT di Charlotte. La NBA e gli Charlotte Hornets hanno lavorato per cercare di ottenere insieme una risoluzione positiva della vicenda. Questi dialoghi sono stati alimentati da alcuni valori fondamentali della nostra lega. Fra questi non solo l’accettazione delle diversità, l’inclusione, l’equità e il rispetto degli altri, ma anche la propensione ad ascoltare e considerare punti di vista opposti”.
SE NE RIPARLA NEL 2019
Adam Silver ha comunque fatto intendere che la città del North Carolina potrebbe riottenere nel 2019 l’All Star Game che ha appena visto svanire, a patto che faccia un contrito “mea culpa”, rivedendo o rimuovendo del tutto la “discriminatoria” legge HB2.
Il Governatore del North Carolina Pat McCrory ha accolto obtorto collo la decisione della NBA, sottolineando l’influenza decisiva delle lobby LGBT su una legge di “buon senso” democraticamente approvata:
   “Le famiglie americane ora sapranno che alcune aziende hanno deciso di imporre i propri valori a Stati con leggi democraticamente approvate. Per mesi si è parlato a sproposito di una legge che chiede semplicemente che ragazzi e ragazze possano utilizzare bagni pubblici e spogliatoi senza la presenza di membri del sesso opposto”.
DITTATURA DEL RELATIVISMO
La decisione della NBA di annullare l’organizzazione dell’All Star Game Weekend 2017 a Charlotte, conferma ancora una volta l’esistenza di un totalitario diktat etico che, in nome “dell’accettazione delle diversità, l’inclusione, l’equità e il rispetto degli altri“,  promuove la “normalizzazione” della fluidità sessuale, imponendo senza appello la propria intollerante visione ideologica relativista. E’ la dittatura del relativismo che rifiutando verità e principi assoluti si erge paradossalmente ad unico intoccabile ed indiscutibile dogma.
http://osservatoriogender.famigliadomani.it/la-nba-punisce-lo-stato-del-north-carolina-niente-all-star-game-2017-a-charlotte/

=================

Chi promuove la teoria del gender ? Dopo Pechino 1995 una governance mondiale ha promosso la parità dei sessi come una delle priorità trasversali della cooperazione internazionale. Un ruolo decisivo in tale rivoluzione culturale è giocato dalle potenti ONG internazionali come Amnesty International, Planned Parenthood, Women’s Environment and Development Organization, Greenpeace ed altri. Questi attori non statali esercitano un’influenza maggiore di quella dei governi nella costruzione del consenso attorno al nuovo paradigma etico. Essi si sono infiltrate nei maggiori centri di potere internazionali cosicché oggi l’Organizzazione delle Nazioni Unite, il Consiglio d’Europa, il Parlamento Europeo, l’UNESCO, l’UNICEF, l’Organizzazione Mondiale della Sanità sono tutte schierate in prima linea nella promozione del gender diktat. I programmi di azione di tali organizzazioni sono addolciti da termini a prima vista condivisibili e politically correct, di modo che la rivoluzione possa avanzare, subdolamente, in maniera silenziosa. http://osservatoriogender.famigliadomani.it/capire-il-gender/chi-la-promuove/

================


Gender: perché è un’ideologia intollerante e totalitaria? Come tutte le teorie contro-natura, proprio per la sua caratteristica di essere qualcosa di innaturale e anormale che sfugge ad un’istintiva comprensione e assimilazione all’interno delle strutture sociali e culturali,  l’ideologia del gender utilizza un metodo aggressivo, volto a imporre la propria visione in maniera totalitaria. In tal senso, si è assistito, anche nel nostro paese, ad una preoccupante escalation di intolleranza nei confronti di coloro che continuano a rivendicare l’unicità e la bellezza della famiglia naturale. Si verifica quindi un curioso paradosso: l’ideologia relativista per eccellenza, che respinge l’esistenza di qualsivoglia valore assoluto e reclama il riconoscimento dei propri diritti in nome del principio di non-discriminazione, pretende di imporre i propri principi, questi sì insindacabili, senza discussione alcuna. Non si tratta solo di una astratta ideologia. Il movimento gender per raggiungere i suoi scopi distruttivi si serve di tutti i mezzi a sua disposizione e, potendo contare su un sistema mass mediatico compiacente, mette in campo una strategia tentacolare che si sviluppa su più livelli senza lasciare alcuno spazio al dibattito. Quello che è in corso è un attacco globale nei confronti dell’ordine sociale naturale da parte di una lobby che pretende imporre, dispoticamente, le proprie rivendicazioni, presentate come i nuovi diritti umani, all’interno delle legislazioni nazionali e dei programmi educativi scolastici. Un vero e proprio diktat etico globale che, pur non facendo ancora, ufficialmente, parte del diritto internazionale e non vincolando, dunque, giuridicamente i singoli Stati, grazie all’appoggio del mainstream dominante, esercita una pressione ed un’influenza ideologica decisiva sulle menti e i comportamenti delle attuali e future generazioni. Marguerite Peeters nota come la nuova etica si è imposta, in maniera indolore, attraverso una “rivoluzione silenziosa”, e, in pratica, essa
   «già governa le nazioni del mondo. Quale capo di stato, in effetti, ha proposto, elaborato, espresso un’alternativa ai nuovi paradigmi ?Quale organizzazione ha osato mettere in discussione i loro principi soggiacenti? Quale cultura ha opposto loro una resistenza efficace? Il punto è che tutti gli attori sociali e politici influenti, ovunque nel mondo, non solamente non hanno opposto resistenza, bensì hanno internalizzato e si sono appropriati dei nuovi paradigmi. L’allineamento è stato generalizzato».
Tale processo si è svolto subdolamente, “sottotraccia”, a colpi di un martellante bombardamento mass-mediatico e pervasive campagne di sensibilizzazione delle coscienze. I condottieri, ahinoi, vittoriosi della rivoluzione sono i gruppi di pressione; sono loro, e non i governi nazionali o i cittadini, «la punta di lancia della rivoluzione, gli esperti che hanno forgiato il nuovo linguaggio con fini manipolatori, i pionieri della nuova cultura, i sensibilizzatori che hanno condotto la campagna, i costruttori di consenso, i facilitatori, i partners di base, gli ingeneri sociali, i campioni della nuova etica». Il diktat ideologico di una minoranza viene, prepotentemente, somministrato alle incolpevoli nuove generazioni. Sono loro, indottrinati fin dall’asilo al nuovo pensiero unico, le prime innocenti vittime di una rivoluzione, che ne compromette irrimediabilmente l’infanzia e l’adolescenza. Di fronte a tale violenza colpisce il colpevole silenzio della maggior parte di coloro che dovrebbero essere schierati in prima linea a difesa dei bambini a cominciare dalla categoria degli psicologi. Come ben osserva, a tale proposito, la sociologa tedesca Gabriel Kuby nel suo saggio Gender Revolution, mettere in discussione il fatto che i bambini abbiano bisogno di una figura paterna e di una figura materna,
«rappresenta un attentato ai dati essenziali dell’esistenza umana ed un cinico rinnegamento delle conoscenze acquisite dalla psicologia. Del resto non c’è bisogno della psicologia per capire che un bambino ha bisogno di un padre e di una madre. In ogni caso è scandaloso il fatto che gli psicologi e la loro corporazione in generale, non si facciano sentire: il formulare terapie per curare i disturbi della personalità causati dal rapporto sbagliato con padre e madre dovrebbe essere il loro pane quotidiano. Così facendo, questa corporazione si piega alla political correctness».
(tratto da Gender Diktat. Origini e conseguenze di un’ideologia totalitaria – Rodolfo de Mattei, Solfanelli, Chieti 2014)
http://osservatoriogender.famigliadomani.it/capire-il-gender/gender-perche-unideologia-intollerante-totalitaria/

=================
due risposte a: #Vladimir Vladimirovič Putin ] http://it.sputniknews.com/id/user/55f2ddb716625b0161322656/ http://sptnkne.ws/ahWH ATTENTO! COME IO HO DETTO CHE LA TURCHIA PER SMETTERE DI FARE IL TRADITORE: voltaggabana, deve USCIRE concretamente NATO? poi, il gestore di it.sputniknews mi ha buttato fuori: sia account Unius REI, che account Facebook
[ spadaccino In risposta Giuliano C.( 13:30 26.07.2016 | http://sptnkne.ws/ahN6 ] [ http://it.sputniknews.com/id/user/560e85d237f3652f645644d6/ Giuliano C. , questo server mi ha espulso account facebook quando ho detto che per non passare da traditore Erdogan deve uscire dalla NATO!
Fare i conti con la propria storia, giustizia per le vittime e responsabilità per il futuro. Un paese nega il Genocidio degli Armeni, dobbiamo accettarlo nella UE? No ai negazionisti del Genocidio. Al Presidente della Commissione Europea Sig. Jean-Claude Juncker: Signor Presidente,
Come risulta evidente dall’esito del referendum sulla Brexit, i cittadini dei paesi che costituiscono l’Unione Europea intendono esprimere la propria sovranità. È dunque la volontà popolare che conta.
Oggi, i popoli che assieme danno vita all’Unione Europea non possono accettare che un paese, che nega un genocidio, possa entrare a far parte dell’Unione Europea. Per questo, la ringraziamo per l’avere chiesto alla Turchia di rivedere la propria storia secondo verità e ragione, così che possa riconoscere il genocidio perpetrato contro il popolo armeno tra il 1915 e il 1916. Chiediamo al contempo che la Turchia venga obbligata a riparare, per quanto possibile, all’incommensurabile danno compiuto in quegli anni. Fino a quel momento richiediamo, infine, che sia sospesa ogni negoziazione volta all’ingresso della Turchia nella Unione Europea. La ringraziamo per la profonda considerazione che riconoscerà a questo appello.
http://it.sputniknews.com/politica/20151127/1623187/Russia-Turchia-disgelo-Erdogan-Putin.html

==================

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR [ due account distrutti da "sputnik" a: #Vladimir #Vladimirovič Putin ] ATTENTO! COME IO HO DETTO CHE LA TURCHIA PER SMETTERE DI FARE IL TRADITORE: voltaggabana, deve USCIRE concretamente dalla NATO? poi, il gestore di [ it . sputniknews ] mi ha buttato fuori: sia account Unius REI, che account Facebook [ spadaccino In risposta: a: 1. Giovanni e 2. Giuliano C. ( attenti, questo server mi ha espulso account facebook quando ho detto che per non passare da traditore Erdogan deve uscire dalla NATO!
Turchia nega il Genocidio degli Armeni, semplicemente perché ha progettato di fare il nostro genocidio.. se c'é una persona completamente inaffidabile al mondo? questa è la LEGA ARABA di Erdogan
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/cremlino-incontro-putin-erdogan-il-98_c3861248-daf6-46f2-9af9-73dd795c5d5e.html

==============

ERDOGAN deve pagare per tutti i genocidi che ha fatto in Siria con la CIA, o la Turchia deve essere disintegrata! ] Lo scorso 2 giugno 2016 la Germania ha adottato una risoluzione con cui riconosce il tremendo genocidio degli armeni, massacro consumatosi tra il 1915 e 1916. Berlino si è posta a fianco di quei Paesi che hanno voluto onorare la memoria di quegli armeni, vittime del primo genocidio del XX secolo. Grazie a questo gesto si è potuto iniziare a fare luce su questa pagina dimenticata della storia dell’umanità.
La risoluzione del Bundestag, approvata all’unanimità, riconosce chiaramente “[...] il ruolo deplorevole del Reich tedesco, che in qualità di principale alleato dell’Impero Ottomano, nulla fece per fermare un siffatto crimine contro l’umanità”.
La Germania sa di cosa sta parlando, come dimostrato dal ruolo del giovane ufficiale tedesco Rudolf Hoess, il quale prima ha aiutato a modernizzare l’esercito Ottomano durante il genocidio armeno, divenendo qualche anno dopo, durante la Seconda Guerra Mondiale il comandante di Auschwitz.
Durante la settimana del 23 giugno scorso, l’Unione Europea è stata soggetta ad uno straordinario scoppio di “islamofobia”, cui le autorità turche hanno risposto con una vena di autocommiserazione.
Tuttavia non è possibile evitare il confronto con fatti così vasti, tragici e protratti per lungo tempo. La Germania ha fatto i conti col proprio passato. È giusto che anche la Turchia faccia altrettanto.
Sotto l’Impero Ottomano 1 milione e trecento mila (1.300.000) armeni sono stati massacrati in quanto non musulmani. Assieme ad essi sono stati soppressi circa 250mila assiro-caldei e 350mila greco-ortodossi per la medesima ragione. Tutto ciò senza contare gli altri milioni che non hanno avuto altra scelta che abbandonare il proprio paese pur di sopravvivere.
Tornando ai giorni nostri, durante il recente viaggio in Armenia, Papa Francesco ha ricordato quel terribile genocidio ribadendo la realtà degli eventi storici che tali rimangono anche se non lo si vuole ammettere. Alcune repliche stizzite non fanno altro che confermare questa semplice verità
Occorre che sia fatta chiarezza su avvenimenti di tale portata, prima di legarsi profondamente con paesi che hanno ancora problemi storici e sociali di questa entità: non si tratta di mettere in discussione la pacifica e doverosa convivenza tra civili nazioni bensì di voler mantenere una lungimirante riserva riguardo ad un atto molto più importante quale l’unione politica e la relativa condivisione del bene comune.
Per questo, dobbiamo porci una domanda molto grave: possiamo accettare nella UE un Paese che nega l’evidenza di gravi fatti della propria storia come quello del genocidio degli armeni?
Purtroppo, no. Per giustizia nei confronti delle vittime e della loro memoria, per rispetto proprio e dei cittadini turchi, per responsabilità nei confronti delle future generazioni evitando di scaricare su di loro il peso di immani questioni irrisolte.
Dunque, fintanto che la Turchia non farà i conti con la propria storia, è certamente ingiusto e miope continuare le negoziazioni riguardo ad all’ingresso turco nell’Unione Europea.
Questa petizione è rivolta al Presidente della Commissione Europea, Sig. Jean-Claude Junker.


=======================

Matteo Salvini, Condivisione pubblica  .. Da quasi un anno prigioniero in Mauritania per una storia assurda. Governo e istituzioni TACCIONO! Aiutiamo Cristian Provvisionato, RIPORTIAMO A CASA UN ITALIANO!
#riportiamoacasacristian P.s. Qui anche la petizione da firmare: www.change.org/p/governo-italiano-riportiamo-a-casa-cristian-riportiamoacasacristian

================

Tu sei un dhimmi in Sharia Law ] [ a questo punto la LEGA ARABA il nazismo esoterico sharia, si deve chiedere quale delitto sharia genocidio di infedeli, e apostati, esiste nella sua religione, che sta minacciando tutto il genere umano? nella chiesa di Rouen i due assalitori hanno gridato 'Daesh', l'acronimo arabo che indica Isis. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/rouen-assalitori-hanno-gridato-daesh_dcc50919-2588-47f8-a9c9-67492eee08a9.html

Tu sei un dhimmi in Sharia Law ] [ PD GENDER SpA i FARISEI FMI NWO, nella migliore delle anoalisi, voi avete cacciato Gesù CRISTO dalle nostre ISTITUZIONI e, voi avete fatto entrare SATANA, ed adesso la gente è infida, corrotta, infelice, instabile, e priva di fondamenti morali!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2016/07/26/giapponestrage-centro-disabili19-morti_e870a175-3276-4ab5-a259-89e4632b6d34.html


You are dhimmi in sharia law ] [ Trump rilancia alleanza con Russia ] Trump, Putin e Benjamin Netanyahu sono gli uomini della provvidenza per scongiurare la guerra mondiale nucleare dei Farisei e dei Salafiti... PERDONATEMI STO PENSANDO DI USCIRE DA INTERNET (se Dio vuole) http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/07/26/trump-rilancia-alleanza-con-russia_9a8a6439-9813-4d53-aa0d-9fd6e851991f.html

Father Convicted in Non-Vaccinated Child Death Released From Jail on Bail. medicalkidnap.com Being in jail was an interesting experience to say the least. Even though I had no access to sunlight, the fresh food I am accustomed to, direct human contact. giorgio tremante .. QUESTA STORIA HA "DELL'ASSURDO AL SUPERLATIVO", VERIFICATELO VOI STESSI
I genitori canadesi David e Stephan Collet sono stati giudicati colpevoli, questa settimana "non riuscendo a fornire il necessario per vivere" al loro figlio di 18 mesi non vaccinato. Il verdetto ha sbalordito la coppia e tutti quelli che hanno fatto il tifo per la coppia, soprattutto perchè c'era la testimonianza di esperti e le prove presentate durante il processo che hanno mostrato che il bambino sareb...be più probabile che fosse vivo oggi, se non fosse stata la colpa di gravi carenze da parte del sistema medico. Condanna sarà il 13 giugno. Stephans, se condannato, dovrà affrontare 5 anni di prigione. (più sotto la traduzione dell'articolo in italiano)
http://www.microsofttranslator.com/BV.aspx?ref=IE8Activity&a=http%3A%2F%2Fmedicalkidnap.com%2F2016%2F04%2F28%2Fnon-vaccinating-parents-found-guilty-after-child-died-exonerating-evidence-ignored%2F 

=================

ITALIA AFFONDA [ ] [ LUCREZIA ARIOSTO non sta zitta: ITALIA AFFONDA [ SBLOCCATE 1121 ASSUNZIONI, ROMA DALLA PARTE DELLE MAESTRE. Da quando siamo entrati in Campidoglio ci siamo attivati immediatamente per provvedere alla stabilizzazione delle educatrici dei nidi e delle insegnanti delle scuole dell'infanzia. Argomento a noi ben noto e per cui ci siamo battuti sin dalla scorsa consiliatura. D'altronde anche in campagna elettorale avevamo detto che ci saremmo impegnati al massimo per fare pressione al governo e alla Madia affinché si trovasse in tempi brevi una soluzione per tutte quelle lavoratrici che da anni versano in una situazione di estrema difficoltà. Ora possiamo dire, con soddisfazione, che questo lavoro ha portato i suoi frutti e attraverso il piano assunzionale straordinario per il 2016 il Campidoglio potrà assumere 1.121 lavoratrici a tempo indeterminato. Questa operazione ci consente di scorrere le graduatorie degli idonei dei concorsi pubblici e al contempo anche di attingere e quindi di sfoltire, le graduatorie comunali. Il piano, presentato ieri alle sigle sindacali in Campidoglio, sarà operativo fin da subito. Ma non ci fermeremo qui: l'obiettivo non è solo quello di garantire il normale svolgimento dell'attività scolastica a settembre, ma metterci da ora a lavoro per rispondere alle ulteriori esigenze che si presenteranno nel 2017 e nel 2018. Rafforzare il servizio e ottimizzarlo significherà quindi aprire nuove e ulteriori possibilità per le tante lavoratrici grazie alle quali fino ad oggi, tra mille difficoltà, è stato possibile garantire il servizio stesso

==================

bastardi HANNO SPUTATO CONTRO GESÙ CRISTO, ed ara si devono sposare con MAOMETTO! Matteo Salvini Depressi pure questi? Islamici moderati pure questi? Che dicono Renzi, Merkel e Boldrini? #stopislam. [ Dany ] Fintanto che non ammettiamo che l'Islam non é una religione di pace che rispetta gli altri continueremo ad essere degli agnellini sbranati da questi lupi. Ora ovviamente i sinistroidi ci racconteranno che anche questi erano depressi come quelli che hanno agito a Nizza ed a Monaco di Baviera, allora con qualche pillola di prozac avremmo risolto il problema del terrorismo secondo le loro tesi. [ Maurizio C. ] altri Erdogan con problemi psichici.... poveretti vanno curati


Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR ] [ #Gentiloni, ( i due hanno "gridato 'Allah Akbar'". MA se LO SGOZZATO in CHIESA è il PRETE, questo ANSA lo POTREBBE DIRE? ) noi siamo vicini a Francia sotto attacco: 'Nessuno può sentirsi immune dalla minaccia terroristica' ] FINCHÉ ONU NON CONDANNERÀ IL NAZISMO DELLA SHARIA A LIVELLO MONDIALE! Rouen: tv, un attentatore schedato http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/rouen-tv-un-attentatore-schedato_94f2f52c-b586-4aea-8ec8-7fd9553942d9.html


Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR ] [ lo STATO adesso ci deve armare per legge, i cittadini devono essere armati, lo Stato deve distribuire le armi nei luoghi pubblici, a guardie di quartiere! Francia: presa ostaggi chiesa, morto prete Vicino a Rouen. Le Figaro, il parroco é stato 'sgozzato'
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/franciapresa-ostaggi-chiesamorto-prete_ec8d10f9-5839-4372-bd30-ff6012216a4a.html

====================

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR [ Il Gran Mufti d'Egitto: il tiranno dittatore sharia assassino, Sheik Shawki Allam: l'ipocita, dice che a RUEN è stato fatto un delittoo contro Islam (che, proprio ISLAM dice di uccidere gli infedeli) Allam condanna attacco a chiesa in Francia e offre condoglianze.. ma soltanto 15 anni fa in Egitto i Copti erano il 30%, ed oggi sono il 5% ,quindi è lui "l'atto terrorista e criminale" perché, le ragazze cristiane vengono rapite dai musulmani e un ragazzo cristiano non può sposare una ragazza musulmana, poi, gli omicidi di cristiani sono all'ordine del giorno!

Alessandro Ghezzi · Quanta ipocrisia

Mario Bianchi · Lavora presso Accalappiacani ] [ Se non condanna vi esce la bava dalla bocca come cani rabbiosi, se condanna é ipocrita. Il problema é dentro di voi. Fatevi aiutare.
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR [ Mario Bianchi questo titolo che tu hai scelto. "Lavora presso Accalappiacani" di una icona di islamico vestito da crociato, dimostra tutto il disprezzo che tu hai contro tutto il resto del mondo!

Francesco Nanotti [ Mario Bianchi, basta leggere il Corano o la Sunna, insegnata ad Al Azhar, per capire chi è ipocrita

Achille Pelide Acheo [ Mario Bianchi fatti aiutare tu , ne hai tanto boisogno davvero , leggi le Sunne medinesi ignorante e inizia a tremare se hai un minimo di sensibilita'

Achille Pelide Acheo [ porco ] http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/rouen-mufti-egitto-atto-contro-islam_3656b527-faea-4a1e-8beb-ea42dd96570b.html

====================

Tu sei un dhimmi in Sharia Law [ relativismo, anarchia usura, debito pubblico, criminalità suicidi, immoralità, alto tradimento lobby massoniche pornocratiche e gender darwin .. tutti i mali sistemici delle società guidate dai criminali "DEMO PLUTO GIUDAiCO MASSONE" QUESTI CAINO, manderanno a genocidio gli Israeliani, così come con Hitler hanno mandato a genocidio tutti gli ebrei europei.. poi, facevano di tutto perché non riuscissero a fuggire. quindi, PALATUCCI come poteva a FIUME GORIZIA DALMAZIA, salvò con la sua organizzazione segreta: 200000 ebrei che fuggivano dai Balcani, poi, per vendicarsi di questo i Farisei anglo-americani fecero realizzare il genocidio di 200000 istriani da TITO, che è assimilabile all'attuale ERDOGAN

Luigi Barbato · La mitica Svezia, la mitica società nord europea tanto decantata da milioni di... boccaloni.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/svezia-spari-centro-commerciale-malmoe_5d5d3277-090f-45c3-b0d4-922e8a0d5d8c.html

===========
Tu sei un dhimmi in Sharia Law ] Michelle Obama, "credo in Hillary" ] MA AL CONTRARIO NOI CREDIAMO IN GESÙ CRISTO! [ TUTTI GLI AGENTI come Michelle Obama, sono i criminali del NWO, in realtà, l'importante per loro è stare bene loro.. poi, tutti gli altri possono andare al. "gas".. questa storia macabra USA, che il governo fa campagna elettorale? è anti costituzionale, perché dimostra che il GOVERNO non è di tutti i cittadini... poi, i cristiani sono stati segati!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/07/26/michelle-obama-credo-in-hillary_592337c4-4afa-41fc-a8ad-730daba5ae4d.html
==================

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
Hollande è completamente scompensato, quando dice: "vinceremo questa guerra".. perché, non c'é nessuno in tutta la LEGA ARABA, con tutta la sua brutalità e nazismo, che è riuscito a vincere il terrorismo... anzi il terrorismo sharia, implementa territorialmente la LEGA ARABA perché fa il genocidio anche dei laici musulmani, poi, come possono sopravvivere le diversità religiose se tra sciiti e sunniti si stanno facendo il genocidio anche tra di loro?
You are dhimmi in sharia law ] un anti-clericale massone sinistroide Hollande, per fare uccidere tutti i preti di Europa ha detto: 1. vinceremo questa guerra, 2. 'Uccidere un prete significa profanare la Francia'.. ma, non c'è nessuno che può vincere questa schizofrenica guerra contro ISLAM politico sharia, finché la sharia non verrà condannata!

Francesco Vianello · il problema è quanta gente creperà prima di vincere questa guerra schifosa

Alessandro Gerrard · La vincerete facendovi sterminare a colpi di camion, di mitra e di coltello da un branco di immigrati?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/hollande-vinceremo-questa-guerra_be602bc4-7003-4210-ad75-f5374183ca54.html

============
Tu sei un dhimmi in Sharia Law [ Gentiloni, nessuno è immune da terrore ] [ già è la sharia della LEGA ARABA ha dichiarato guerra al genere umano, ed è così che deve essere: per ONU i diritti del genocidio islamico!
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
quello dei massoni del PD è alto tradimento e genocidio: questa è agenda sinagoga di satana talmud: è signoraggio bancario, e sharia islamica LEGA ARABA

Gian Muttoni
Si ha ragione, penso anche che più gente del cazzo facciamo approdare in Italia, più il futuro dei nostri figli sarà roseo.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/gentiloni-nessuno-e-immune-da-terrore_8b34d490-c957-42ff-ae5f-c7bc3a7d4ce6.html

================
Tu sei un dhimmi in Sharia Law [ non potrebbe mai una organizzazione terroristica mondiale esistere senza il supporto della LEGA ARABA.. e le loro sanguinose relazioni non smentiscono la LOGICA ] Hollande, hanno agito in nome dell'Isis: 'Dobbiamo condurre questa guerra con tutti i mezzi'
la LEGA ARABA deve essere disintegrata!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/hollande-hanno-agito-in-nome-dellisis_74cc5f17-275d-46ee-849a-841a457d8c9e.html


You are dhimmi in sharia law ] [ si, ma la sharia ISIS è sempre la stessa sharia dei sauditi salafiti wahhabiti.. PER FERMARE IL TERRORISMO NEL MONDO bisogna distruggere la LEGA ARABA e dichiarare ISLAM illegale come il nazismo. BEIRUT, 26 LUG - Lo stato islamico ha rivendicato l'attacco a Rouen affermando che è stato compiuto da due 'soldati' del gruppo. Lo riferisce l'agenzia Aamaq. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/26/rouen-isis-rivendica-2-nostri-soldati_ab05f811-dbc1-4f9e-b649-4b47c76401d2.html

================
Pellegrino Francesco · Sottufficiale presso Ministero della Difesa
Gesù perdona loro perchè non sanno quello che fanno.

Simone Baldini Ed è qui lo sbaglio, porgere l'altra guancia perchè loro non la porgono anzi ti stanno dimostrando cosa succede a chi lo fa'.

Denis Seffin · Villa Vicentina
Simone Baldini non hai compreso il cristianesimo e la profonda verità insita nel porgere l altra guancia ....ma serve la fede non lo stato laico ....discorso complesso....la guerra è il male e se serve una potenza di fede nascente dai martiri questo è il cristianesimo vero e mistico a cui stiamo orientati ...il resto è reazione diabolicamente voluta ...attento , studia bene i testi giusti e prega , vedrai....un abbraccio

Tu sei un dhimmi in Sharia Law ] [ Denis Seffin quello che dici è vero, dato che anche Santo Antonio da PADOVA e Santo Francesco d'Assisi cercarono il martirio per le mani dei maomettani, senza riuscirci! ma, se altri cristiani non avessero combattuto? TU OGGI NON STARESTI QUÌ A DIRE CAZZATE! Perché io non credo agli aspiranti martiri cristiani finché loro non sono morti! TUTTA LA LEGA ARABA è un enorme genocidio di Cristiani ecc.. ecc.. a cielo aperto, e tu ti fai il complice di tutto questo orrore!

Alessandro Redi · Università degli Studi di Siena
A DIO padre Jacques , che il padre ti accolga a braccia aperte...

Tu sei un dhimmi in Sharia Law
per ANSA MASSONICA NWO REGIME BILDENBERG ] TROVARE QUESTA NOTIZIA? NON È STATO FACILE! [ la LEGA ARABA è stata progettata da sharia per essere una "purificazione" del genere umano, infatti loro sono la teologia della sostituzione

Denis Seffin · Villa Vicentina
rip caro amico e martire ....ora sei nella gloria come meriti

Carmelo Dorigatti
E' ora di guardare in faccia la realtà.!!!.l'islam è una religione di "Morte".!!!..Con questa gentaglia che ci "Odia" non si potrà mai dialogare..L'odio la cattiveria di uccidere, lo insegnano nelle loro scuole e lo predicano nelle moschee.!!!..E pensare che ne "Sbarcano migliaia al giorno + quegli che sono già arrivati" (tutti a nostro carico: Vitto, Allogio e Stallo)..E che il 90% sono musulmani.!!!..Ma i nostri governanti "Sinistrati Dementi" + Papa Francesco, continuano a dire che l'islam è religione di pace.!!! "Pazzesco"..Continuando così sarà la fine della nostra Civiltà..E diverremo "schiavi" di queste "Bestie Assassine".!!!

Alfredo Pescante · Rubano
sono i martiri nuovi quelli che fecondano il terreno della Chiesa

You are dhimmi in sharia law
Alfredo Pescante [ feconda anche tu la Chiesa ] sono in attesa del tuo martirio al più presto
"Era anziano, ma sempre disponibile con chiunque". Così una fedele della chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray ricorda padre Jacques Hamel, ucciso da due uomini che hanno fatto irruzione a Rouen mentre il sacerdote stava celebrando la messa. Ottantaquattro anni, sarebbe stato sgozzato secondo quanto riferiscono fonti di polizia.
La donna, citata dal Guardian online, ricorda che "era lì da tanto tempo e lo conoscevano bene in tanti". "Era un bravo sacerdote ed ha fatto il suo dovere fino all'ultimo", ha aggiunto. Secondo fonti di Le Point era stato ordinato nel 1958 e viveva nel rettorato della Chiesa. La presenza dei cattolici è molto forte in Normandia ed in particolare nel dipartimento della Seine Maritime.
Un appello a rendere il mondo più umano e più fraterno: è il testamento spirituale di p. Jacques Hamel. Il settimanale cattolico "Famille Chrétienne" pubblica il suo messaggio sul giornale della parrocchia scritto all'inizio delle vacanze.
"Possiamo ascoltare in questo tempo l'invito di Dio a prendere cura di questo mondo, per renderlo, là dove viviamo, più caloroso, più umano, più fraterno".
Il prete invita anche a pregare per la pace "attenti a ciò che accade nel nostro mondo in questi tempi".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/07/26/rouen-sacerdote-uccisoera-sempre-disponibile_ed390184-db84-4e75-ae2e-0a64444f5b05.html

Tu sei un dhimmi in Sharia Law ] [ la kabbalah dei Farisei anglo-americani ha studiato bene come ottenere la sua guerra mondiale ad ogni costo (per iniziare un nuovo ciclo monetario devitalizzante ed usurocratico: signoraggio bancario per indebitare i popoli e portare tutto a satana. vedi video Giacinto Auriti).. quindi poiché sono la sinagoga talmud di satana hanno pensato bene, dopo avere ucciso Gesù di Betlemme di disintegrare i cristiani (russi europei israeliani) ma possono sempre cambiare idea, e distruggere tutti i musulmani (LEGA ARABA e ISRAELE) in ogni modo!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/07/26/rouen-sacerdote-uccisoera-sempre-disponibile_ed390184-db84-4e75-ae2e-0a64444f5b05.html

=====================

PARIGI, 27 LUG - Dopo l'attentato nella chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, vicino Rouen, in Normandia, dove un prete è stato sgozzato, i rappresentanti religiosi, ricevuti questa mattina all'Eliseo, hanno chiesto una sicurezza rafforzata per i luoghi di culto. In particolare, nel corso dell'incontro con il presidente Francois Hollande, è stato chiesto che questi siano "oggetto di una più grande attenzione, un'attenzione sostenuta" sulla sicurezza. All'incontro hanno partecipato rappresentanti cattolici, ortodossi, protestanti, come anche dell'Islam, dell'ebraismo e del buddismo. Per Dalil Boubakeur, rettore della Grande Moschea di Parigi, presente questa mattina all'Eliseo, "c'è una contraddizione di valori. Abbiamo sperato nell'avvenire, sarebbe tempo per i musulmani di assumere la consapevolezza di ciò che non funziona in questa visione mondiale dell'Islam e che i musulmani di Francia prendano l'iniziativa di una formazione molto più attenta dei nostri religiosi".
Tu sei un dhimmi in Sharia Law ]. capita raramente, a motivo della ipocrisia e della dissimulazione degli IMAM (il delitto di massa è nel loro cuore) che io ne debba lodare qualcuno di loro! ma, oggi io mi devo rallegrare per le parole espresse da: Dalil Boubakeur, rettore della Grande Moschea di Parigi, presente questa mattina all'Eliseo, "c'è una contraddizione di valori. Abbiamo sperato nell'avvenire, sarebbe tempo per i musulmani di assumere la consapevolezza di ciò che non funziona in questa visione mondiale dell'Islam. ANCHE SE LUI NON TROVA ANCORA IL CORAggIO DI CRIMINALIZZARE LA SHARIA E DI INVOCARE LO STATO LAICO TEOCRATICO IN TUTTA LA LEGA ARABA.. in ogni modo è questa la direzione che i sauditi devono scegliere prima che siamo sorpresi dalla guerra mondiale e vengano tutti sterminati dai cinesi! .. perché i russi possono essere fermati, ma, non c'è nulla che può fermare i cinesi!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/27/rouen-capi-religiosi-piu-sicurezza_11fba369-c87e-49cc-ae4b-6eadc23c1d1c.html



Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR ] [ mettono ISRAELE sullo stesso piano dei Palestinesi, ma, la democrazia relativistica, è molto più fragile dei mostri islamici del genocidio tutti gli Erdogan e Salman in IRAN sharia Mecca KaAbe, tutti lanciati con convinzione alla conquista del mondo! ]. capita raramente, a motivo della ipocrisia e della dissimulazione degli IMAM (il delitto di massa è nel loro cuore) che io ne debba lodare qualcuno di loro! ma, oggi io mi devo rallegrare per le parole espresse da: Dalil Boubakeur, rettore della Grande Moschea di Parigi, presente questa mattina all'Eliseo, "c'è una contraddizione di valori. Abbiamo sperato nell'avvenire, sarebbe tempo per i musulmani di assumere la consapevolezza di ciò che non funziona in questa visione mondiale dell'Islam. ANCHE SE LUI NON TROVA ANCORA IL CORAggIO DI CRIMINALIZZARE LA SHARIA E DI INVOCARE LO STATO LAICO TEOCRATICO IN TUTTA LA LEGA ARABA.. in ogni modo è questa la direzione che i sauditi devono scegliere prima che siamo sorpresi dalla guerra mondiale e vengano tutti sterminati dai cinesi! .. perché i russi possono essere fermati, ma, non c'è nulla che può fermare i cinesi!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/07/27/marion-le-pen-e-guerra-identitaria_f2ec5b5c-57a4-48dd-bb48-423e1307ba1f.html

======================
Erdogan ha la stessa posizione di Hitler nella seconda guerra mondiale, con la aggravante che l'ISLAM sharia LEGA ARABA, è il peggiore nazismo della storia del genere umano, ed è la seconda potenza mondiale ] Turchia: mandato d'arresto per 47 giornalisti, Molti ex del quotidiano Zaman sequestrato a marzo [ NON MI SONO MAI OPPOSTO, AD AGGIORNARE L'ARMAMENTO della NATO, PERCHÉ SE NON UCCIDIAMO GLI ISLAMICI? CERTO, GLI ISLAMICI UCCIDERANNO NOI! [ nessuno si potrà mai fidare di una Turchia dentro la NATO! Se la Turchia vuole normalizzare le relazioni con Mosca deve uscire dalla NATO! ... già poi, chi la tirerebbe fuori comunque dall'imperialismo LEGA ARABA: Allah akbar morte a tutti gli infedeli in VATICANO? sharia il nazismo genocidio a tutti?

Luciano Caterini · Università degli Studi Roma Tre
Per qualche giorno non sono riuscito ad entrare nei commenti...è successo anche a voi?
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
è più probabile che io ho fatto licenziare l'agente della CIA che lavorava in Sputnik
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/07/27/turchia-mandato-darresto-per-47-giornalisti_f58f2375-f85d-4085-91c3-f9b03d475162.html

Il Parlamento lo sa, cosa manca ai nostri giovani.


E’ ora di legalizzare le droghe” (L’Espresso). “Legalizzare la cannabis, così può indebolire mafie e terrorismo” (Repubblica).  “Legalizzare le droghe …

I più letti


La Processione della Pace in Ucraina continua, benché aggredita dai neonazi.


Continua in tutta l’Ucraina la processione per la Pace, nel silenzio assordante dei media occidentali.   Decine di migliaia di  ucraini attraversano il paese, aggrediti …Leggi tutto »

Segnalibri



Neocon sbavano contro Trump. Ma la NATO, l’hanno liquidata loro.

La talmudica Wasserman Schulz
La talmudica Wasserman Schulz
La Convention dei democratici si è aperta nel peggiore dei modi per Killary: fischi e urla (“Vergogna!”) per la presidente del Democratic National Committee, Debbie Wasserman Schultz (J), costretta a dimettersi ignominiosamente dopo che certe e-mail spifferate da ignoti hackers hanno mostrato come lei – che doveva essere neutrale – complottava contro il candidato Sanders a favore della Clinton; però buh buh! anche per Bernie Sanders quando ha chiesto ai suoi fans di votare per Hillary in nome dell’unità del partito (scherni e sghignazzi). Ma questo è ancora niente: lo FBI ha aperto le indagini sulla fuga delle e-mail che stanno facendo naufragare la Candidata dell’Establishment, onde cercare prove per accusare la Russia, i cui bravissimi hackers sarebbero stati mobilitati da Putin per favorire Trump. Cosa probabile, ma è bello constatare come la galassia neocon, pronta a lanciare accuse di complottiamo dal giorno stesso dell’11 Settembre contro chi additava le falle della versione ufficiale, sia caduta in pieno delitto complottata. Non da oggi: è dal 2014 che il governo Obama ha dichiarato di considerare un atto di guerra un attacco informatico da parte di potenze estere, e quindi un casus belli.
Quindi guerra?
La si rischierebbe  davvero, se si considera l’acme di frenetico furore in cui è caduto quel certo Establishment (che ha le leve del potere in mano) alla prospettiva di una vittoria di “Donald”. Il giornalista Dean Parker, per Russia Insider, ha raccolto alcuni dei titoli corsi nei più autorevoli media in queste settimane. Ciascuno ne apprezzerà il tono sobrio e moderato.
“Come una presidenza Trump può destabilizzare l’Europa”, di Anne Applebaum (J) sul Washington Post. Frase saliente: “…ora nel 2016, la realtà è più strana della finzione, e abbiamo un candidato presidenziale, Donald Trump, con legami diretti e indiretti con un dittatore straniero, Vladimir Putin, di cui promuove le politiche”.
“Trump rovinerebbe la posizione dell’America nel mondo, altro che restaurarla” – firmato dalla Direzione (editorial board) del Washington Post. “Una straordinaria volontà di mettere in discussione 70 anni di consenso fondamentale della politica estera Usa – che comprende anche Obama, che ha spedito truppe americane a difendere i baltici”.
Trump dimostra di essere il lecchino di Putin” ( Trump proves he’s a Putin lapdog ) di – Jennifer Rubin (J) – The Washington Post: “Trump ha promesso di portare avanti il mantra ‘Prima l’America’ (America First), uno di quei fischi per cani che ricorda l’opposozione di Charles Lindbergh a combattere Hitler negli anni ‘30”.
E’ ufficiale: Hillary Clinton è in corsa contro Vladimir Putin” ( It’s Official: Hillary Clinton Is Running Against Vladimir Putin) – Jeffrey Goldberg (J) – The Atlantic: “Il candidato presidenziale repubblicano, Donald Trump, ha scelto di smascherarsi da sé come un agente di fatto del presidente russo Vladimir Putin, un dittatore addestrato dal Kgb che cerca di ricostruire l’impero sovietico minando le libere nazioni d’Europa, emarginando la NATO e ponendo termine al regno dell’America come sola superpotenza mondiale”.
La cupa visione di Donald Trump” (» Donald Trump’s Dark Vision) Editorial Board – Bloomberg (J): “…Egli vuole una nuova era di isolazionismo in cui l’America si ritiri dal nuovo ordine mondiale, per edificare e sostenere il quale tanti cittadini si sono sacrificati. E’ stato il discorso di accettazione più allarmante, demagogico e illuso che un candidato abbia mai pronunciato in epoca moderna”.
Trump ignora la ragione per cui l’America difende il mondo” (» Trump Ignores the Reason America Defends the World) e – Editorial Board – Bloomberg: “..ma la più grave causa di allarme è stato , da parte di Trump, il disinvolto accantonare di un sistema globale che gli Usa hanno inventato e che li ha serviti bene per decenni”.
Qualcuno ricorda quando i repubblicani avevano la volontà di opporsi a Putin?” (» Remember When Republicans Wanted to Stand Up to Putin? – Eli Lake (J) – Bloomberg: “Lo stesso tizio che chiacchiera di ammazzare le famiglie del terroristi è disposto ad abrogare l’impegno americano ad un’alleanza che ha impedito una guerra in Europa negli ultimi 70 anni”.
“Donald Trump silura il concetto di ‘pace attraverso la forza’ ( Donald Trump Torpedoes ‘Peace Through Strength’ – Massimo Calabresi – TIME Magazine.
“Donald Trump spompina e fa’ marchette a Putin” » Donald Trump Is Sucking Up and Selling Out to Putin – Michael Weiss (J)- The Daily Beast: [Trump ha chiesto:] “gli americani morirebbe per Narva (in Estonia)? Domanda stupida e brutta: degli estoni sono già morti per New York”.
“Trump è pericolosamente incompetente in Sicurezza Nazionale” » Trump Is Dangerously Incompetent on National Security – Fred Kaplan (J) – Slate: “La sua promessa di abbandonare la NATO è un enorme regalo a Russia e Cina”.
“Il vero vincitore della Convention Repubblicana: Vladimir Putin” » The Real Winner of RNC: Vladimir Putin – Franklin Foer (J)- Slate:”Trump ha mostrato grossolana incompetenza in tutti i settori, tranne uno: è stato molto efficace ad avvicinare ill partito repubblicano a Vladimir Putin”.
“Burattino di Putin” (» Putin’s Puppet ) – Franklin Foer – Slate: Vladimir Putin ha un piano per distruggere l’Occidente- e il piano somiglia molto a Donald Trump”.
“I commenti di Trump sulla NATO sono la cosa più spaventosa che ha detto” (» Donald Trump’s NATO comments are the scariest thing he’s said) – Zack Beauchamp – Vox: “Con poche scervellate parole, Donald Trump ha reso possibile la terza guerra mondiale – la morte di milioni di uomini nell’olocausto nucleare”.
Naturale che Trump non onorerebbe le obbligazioni della NATO (» Of course Donald Trump wouldn’t honor NATO obligations – Josh Barro (J) – Business Insider: “Ciò che sorprende è come gli altri repubblicani, che proclamano di tenere agli impegni dell’America verso gli alleati e alla leadership mondiale, abbiano potuto indursi a sostenere quest’uomo”.

Ma sono stati loro a ‘perdere’ la Turchia

Il fatto che quasi tutti i commentatori di cui spra siano ebrei, e il motivo del loro odio delirante verso Trump, dice che la lingua neocon batte dove il dente duole: temono di perdere la loro presa sulla NATO come strumento di guerra alla Russia. Ciò li fa’, semplicemente, impazzire. Ne è la prova Robert Kagan (il marito della Nuland, nonché il capo intellettuale di tutti i neocon con doppio passaporto) ha annunciato – lui ex repubblicano – di passare a sostenere e raccogliere fondi per Hillary Clinton. Spiegando in un’intervista radiofonica che ciò che l’aveva trattenuto dall’aderire ai democratici prima era il fatto che Obama s’era rifiutato (su sua richiesta, di Kagan) di fornire grosso armamento all’Ucraina “perché, mi ha detto Obama, non voleva trovarsi in una guerra nucleare con la Russia per l’Ucraina”. Implicando che, invece, Hillary Clinton la farebbe, la guerra atomica in Europa, se presidente. “Hillary Clinton è meglio per le relazioni transatlantiche con l’Europa, che Donald Trump”. Un altro programma sobrio e moderato. D’altra parte Kagan è uno dei fondatori del PNAC, Project for a New American Century, la centrale che nel 200o raccomandò “un evento traumatico catalizzatore, una Nuova Pearl Harbor” per avviare i quindici anni di guerre americane per Sion – quando l’Evento si concretizzò l’11 Settembre.


Kagan
Robert Kagan: “Hillary  è disposta alla guerra atomica”.
Gli increduli possono trovare le parole di Kagan qui:
http://mediaroots.org/exclusive-obama-doesnt-want-nuclear-war-neocons-for-hillary/
Che questo gruppo di potere, gonfio di odio e di furore fino al delirio (come dimostrano i loro columnist citati sopra) siano pronti a tutto e di più per sbarrare il passo di Trump alla Casa Bianca, lo suggerisce uno strano articolo apparso sul Los Angeles Times. Firmato da tale James Kirchick: nome ignoto ai più, si tratta di un giornalista di Radio Free Europe, un organo di propaganda CIA finanziato dal Congresso, oggi importantissimo strumento di esasperazione dei sentimenti anti-russi nei paesi NATO dell’Est: lo si può considerare un esponente della generazione ‘giovane’ dei neocon.
Kirchick fa’ un parallelo fra Trump ed Erdogan; anche Donald è “autoritario”, pronto a trasformare gli Usa in “una dittatura”, a dare alle forze armate ordini “illegali”. Dunque “gli americani che guardano al colpo di stato recentemente fallito in Turchia …. dovrebbero considerare che una tale prospettiva non sarebbe inconcepibile in questo Paese, se Donald Trump dovesse vincere la presidenza”. Insomma un colpo di stato sarebbe giustificatissimo per salvare e mantenere la ‘democrazia’ Usa, e gli Stati Uniti legati ai “loro impegni coi liberi paesi NATO” nonché all’altezza della loro leadership mondiale. Infatti subito dopo il columnist cita “il generale dell’Air Force (a riposo) Michael Hayden, che è stato capo della Cia e della National Security Agency sotto il presidente George W. Bush”, che si chiara pronto a non obbedire agli ordini illegali del Presidente Trump.
Una minaccia tanto più concreta dal momento che – come accusa il governo Erdogan – sono stati quegli ambienti militari americani a istigare il colpo di Stato. Precisamente, l’accusa è rivolta contro il generale John F. Campbell, ex capo della missione NATO in Afghanistan (ISAF) che avrebbe finanziato i generali turchi golpisti con 2 miliardi di dollari, fatti passare attraverso la United Bank of Africa (UBA), una banca nigeriana usata dalla Cia per questo tipo di operazioni. Tutta la trama sarebbe stata compiuta nella base (NATO) di Incirlik, che turchi e americani usano per sostenere i terroristi anti-Assad in Siria. Ora non più, da qualche settimana. I particolari qui:
http://www.yenisafak.com/en/news/us-commander-campbell-the-man-behind-the-failed-coup-in-turkey-2499245
E adesso, (dalla TASS) “il ministro degli Esteri turco ringrazia la Russia per il suo ‘sostegno incondizionato’ durante il putsch”.
http://tass.ru/en/world/890428

E’ il fianco Sud della NATO quello che i neocon (e i loro servetti europei) hanno perso per volerlo assicurare ai loro progetti. Un fianco ben più importante dell’Ucraina, perché hanno perso il solo vero esercito di cui la NATO disponesse; l’alleato più fisicamente vicino ad Israele; e soprattutto il guardiano della Porta del Bosforo, con cui da tre secoli gli occidentali impediscono alla Russia l’accesso al Mediterraneo confinandola nel Mar Nero. Con sviluppi impressionanti, imprevedibili, nel prossimo futuro.
E’ difficile che Trump possa infliggere alla NATO un danno più devastante di quello che gli hanno fatto i neocon tentando il golpe anti-Erdogan. O che possa rendere a Mosca servigi superiori a quelli che han guadagnato la diplomazia di Lavrov e la genialità di Putin col loro “incondizionato sostegno”. La furia delirante e talmudica accusa gli altri di quel che ha prodotto da sé. Tipico anche questo, dopotutto, propeuzione psicanalitica.